Maldive Alimatha Bravo Club

Una vacanza alle Maldive, ad Alimatha, è il sogno di tutti, diciamo la verità. Per me e la mia famiglia il sogno si è realizzato il mese di Novembre del 2012, quando abbiamo deciso di farci questo regalo scegliendo il pacchetto Alpitour per il villaggio di Alimatha tramite agenzia di viaggi Bravo.

All’arrivo abbiamo preso, come da nostra prenotazione, un Maldivian Air Taxi per arrivare comodi ad Alimatha, in quanto con la barca non è facile e si tende a stare male con il mare mosso. Tuttavia, non è andato tutto liscio. Una volta saliti sul piccolo aeroplano siamo partiti, vedendo un panorama da favola dai vetri dell’aereo. La particolare Malè, piena zeppa di abitazioni e grattacieli per poi passare ad isolette sperdute, isole più grandi e tanto mare azzurro.

Maldivian Air Taxi per Alimatha

Tuttavia, quando mi pregustavo l’atterraggio al villaggio di Alimatha, il pilota ci ha comunicato che a causa del mare mosso ci avrebbero lasciato lontani dalla costa per continuare il resto del percorso con una nave… Il bello è che siamo dovuti letteralmente saltare su una piattaforma in mezzo al mare, che andava a destra, sinistra, in alto e in basso con il mare mosso, e poi saltare pure sulla barca. Non so voi, ma mi sono visto in acqua nel bel mezzo dell’oceano… Invece è andata bene, e abbiamo continuato il viaggio da incubo, tra onde poco raccomandabili.

Alla fine siamo arrivati, e quello che abbiamo visto ci ha subito fatto dimenticare tutto: sabbia chiara, acqua azzurra/turchese, tante palme e il classico comitato di benvenuto con cocktail.
Il tempo di cambiarci, ed ecco il primo scatto con il cartello dell’isola di Alimatha…

Maldive Alimatha

Abbiamo scelto di stare nelle casette fronte mare, non proprio quelle sul mare. Le stanza erano ampie, anche in una tripla. Letti comodi, bagno extralarge (purtroppo con le classiche formiche che danzano intorno al WC) con doccia supercomoda e specchio extralarge. Arredi molto curati, camera comoda e fresca anche con il caldo torrido maldiviano, grazie al climatizzatore.

All’interno trovate anche un frigorifero, per me comodissimo per riporre i medicinali ma con bibite ed acqua a prezzi particolarmente salati. Comunque con l’all-inclusive potete bere quanto vorrete anche prima di andare in camera in uno dei due bar dell’isola. La cosa più bella è il patio fronte mare, dove potersi rilassare a guardare l’oceano immenso. Essendo l’isola bella grande, difficilmente condividerete la vostra parte di spiaggia con più di due o tre persone. Troverete anche aironi e pipistrelli giganti, ma quest’ultimi li vedrete solo da lontano, dato che si riposano sulle palme più alte di giorno.

Per gli sportivi e per chi dimenticasse maschera, pinne e boccaglio c’è un negozietto sull’isola che le noleggia, molto fornito e con personale maldiviano molto simpatico. Inoltre c’è anche un campo da calcio ed uno da pallavolo.

Alimatha Maldive recensione

Ora vi lascio a qualche scorcio del mare di fronte al nostro bungalow. Il mare sempre liscio come l’olio (tranne quando sono arrivato…), azzurro intenso e caldo avvolgente. E’ un piacere nuotare in un luogo così, anche se poi devo ammettere che la sabbia è miscelata con graniglia di conchiglie, perciò fate attentione perchè ho visto parecchia gente ferirsi. Portatevi gli infradito e mollateli all’ultimo secondo!

Maldive Alimatha recensione

viaggio Alimatha

Per quanto riguarda i fondali marini di Alimatha, devo confessarvi che mi aspettavo molto, ma molto di più. Dato che i miei genitori avevano visitato un’altra isola delle Maldive anni prima dello tsunami, mi avevano raccontato di branchi di pesci colorati, di un fondale eccezionale e di tante varietà di pesci.

Purtroppo non è stato così. I coralli e il fondale erano grigi e monocolore, ed i pesci, a parte uno abbastanza grosso e un branco di tre barracuda, ho visto solo pescetti neri e bianchi tigrati. Però chi si è avventurato nelle immersioni mi ha detto che avisto cose stupende, perciò se andate alle maldive per immersioni professionali, allora non perdetevele.

Qui trovate uno scatto subacqueo fatto con la mia macchina fotografica Nikon subacquea, che è andata abbastanza bene. Prendetevi una bella GoPro, adesso che le producono, visto che sono più performanti di una macchina uscita parecchi anni fa.

fondali marini Alimatha Maldive

Passando dal mare al cibo, sull’isola potevate contare sull’All Inclusive, anche se relativo. E’ vero che si poteva mangiare sia a pranzo che a cena al ristorante, e anche usufruire del bar. Ma il problema è che non si può portare nulla in camera. Perciò se vi venisse sete, dovete acquistare le bottigiliette dal frigorifero.

Seconda cosa negativa era che bibite, succhi ed acqua venivano serviti solamente al bicchiere, perciò non si poteva portare nulla lontano dal bar…

Per quanto riguarda invece il ristorante dell’isola, devo dire che si è sempre mangiato molto ma molto bene, con un’ottima varietà di ricette, che cambiavano tutti i giorni tranne i piatti fissi. Potevate trovare di tutto, in stile europeo tranne pochi piatti isolani. Buonissima la papaya a fine pasto… Anche con il gelato non è successo nulla di negativo, segno che gli ingredienti sono freschi e di importazione diretta. Personale e camerieri molto gentili, anche se si tratta di un self service. Si poteva anche dare un occhio alle cucine, pulite, su richiesta.

Per chi volesse massaggi o trattamenti di bellezza, sull’isola c’era un negozio a pagamento molto raffinato, in stile maldiviano.

Qui potete vedere un video girato sott’acqua, così che possiate vedere sia il fondale, che i pochi pesci neri. Se volete un consiglio, portatevi dietro un pezzettino di pane per fare dei video o delle foto migliori!

Per quanto riguarda la data di viaggio, noi abbiamo scelto il mese di Novembre, e abbiamo trovato il primo giorno piovoso, ed un altro con pioggia solo di mattina. Per il resto tanto sole.
Le escursioni consigliate sono la pesca notturna, che dura qualche oretta e lo snorkeing sul reef se sapete nuotare molto bene.

Alla fine vi posso dire che ad Alimatha ci tornerei volentieri, ma che mi aspettavo un pò di più dal mare. Tuttavia se vi piace il sole caldo come non lo avete mai sentito (mi sono ustionato con crema a protezione 30 e maglietta mentre nuotavo…), il peasaggio con palme, sabbia ed acqua cristallina, nessun luogo vi può dare di più delle Maldive e di Alimatha Bravo Club.

Se avete qualsiasi domanda su Alimatha Bravo Club, non esitate a lasciare un commento, vi risponderò al più presto. A coloro invece i quali hanno già soggiornato alle Maldive, chiedo di lasciare il loro punto di vista nei commenti.

Grazie e cordiali saluti,
Alessandro Zamboni

Salva

Salva

Salva

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *